News

  • NEWS PERIND

    Dal 2021 Periti industriali solo con laurea

    Potrà diventare perito industriale solo chi sarà in possesso della laurea prevista dall'articolo 55, comma 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 5 giugno 2001, n. 328. Il 25 maggio 2016 l'Assemblea della Camera ha approvato, senza modifiche, il disegno di legge di conversione del Decreto Legge n. 42/2016 recante …

     

    (Fonte: Lavoripubblici.it)

  • PER IND 19 MAGGIO

    Periti industriali europei: ecco come esercitare in Italia

    Tempi rapidi e misure certe per esercitare in Italia la professione del perito industriale dal 1 giugno 2016. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 68/2016, che entrerà in vigore il primo giugno prossimo, che recepisce la direttiva 2005/36/CE finalizzata a sostenere la mobilità dei professionisti tra gli stati membri della Ue. Il Decreto prevede, per coloro che provengono da un altro Stato europeo e intendono esercitare la professione di perito industriale in Italia,la possibilità di scegliere un tirocinio pratico integrativo di 18 mesi o il superamento di una prova attitudinale (pratica o scritta), solo nel caso in cui emerga la necessità di colmare differenze sostanziali tra le sue qualifiche professionali e la formazione r…

     

    (Fonte: Edilportale.com)

  • CTU 2

    IRAP e Professioni, niente autonoma organizzazione in caso di collaboratore con mansioni esecutive

    Niente Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) in caso di professionisti che si avvalgono in modo non occasionale di lavoro altrui che non superi la soglia dell'impiego di un collaboratore che esplichi mansioni di segreteria ovvero meramen…. È questo il contenuto dell'interessante sentenza n. 9451 del 10/05/2016, con la quale la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dall'Agenzia delle Entrate contro una precedente sentenza della Commissione tributaria che rigettandone l'appello, ha riconosciuto ad un professionista il diritto al rimborso de…
    Come più volte rilevato dalla giurisprudenza, costituisce presupposto impositivo l'attività autonomamente organizzata che ricorre quando il contribuente:
    • sia sotto qualsiasi forma il responsabile della organizzazione e non sia inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità o interesse;
    • impieghi beni strumentali eccedenti, secondo l'id quod plerumque accidit, il minimo indispensabile per l'esercizio della attività in assenza di organizzazione oppure si avvalga in modo non occasionale di lavoro altrui.
    Nel caso di specie, il giudice d'appello, rilevato che nello svolgimento dell'attività professionale il contribuente si avvaleva "solo di un lavoratore dipendente con mansioni di segretario e di beni strumentali minimi", ha ritenuto che "la presenza minimale di strumenti e di collaborazione non costituiva autonoma organizzazione" ai sensi dell'art. 2 del d.lgs. 18 dicembre 1997, n. 446. Secondo la sezione tributaria, infatti, l'art. 2 del d.lgs. n. 446/1997, richiede unicamente la presenza di un'organizzazione autonoma senza fissare alcun limite quantitativo diverso da quel…
    La maggiore o minore consistenza di tale insieme non è dunque importante purché, ben s'intende, si tratti di fattori che non siano tutto sommato trascurabili, bensì capaci di fornire un effettivo qualcosa in più al lavoratore autonomo.
    La tesi è stata confermata dalla Suprema Corte che ha ribadito un concetto più volte espresso e per il quale il requisito dell'autonoma organizzazione, il cui accertamento spetta al giudice di merito ed è insindacabile in sede di legittimità se cong…
    • sia, sotto qualsiasi forma, il responsabile dell'organizzazione e non sia, quindi, inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità ed interesse;
    • impieghi beni strumentali eccedenti, secondo l'id quod pleruraque accidit, il minimo indispensabile per l'esercizio dell'attività in assenza di organizzazione, oppure si avvalga in modo non occasionale di lavoro altrui che superi la soglia dell'im…

     

    (Fonte: Lavoripubblici.it)

  • PEC

    Professionisti senza Pec, il Mise richiama gli ordini

    Con la Nota prot. n. U.0119934 del 29 aprile 2016, inviata agli Ordini e Collegi professionali ed ai Consigli e Federazioni nazionali, il Ministero dello Sviluppo Economico ha segnalato la presenza di errori, anomalie o ritardi nell’aggiornamento del…L’omessa pubblicazione dell’elenco riservato previsto dal comma 7, ovvero il rifiuto di comunicare alla pubbliche amministrazioni i dati previsti dal medesimo comma, costituiscono motivo di scioglimento e di commissariamento del collegio o dell’ordin…”.

     

    (Fonte: Casaeclima.com)

  • NEWS STUDI PROFESSIONALI

    Professionisti, se hanno una sola segretaria non pagano l’Irap

    I professionisti e gli imprenditori individuali che si avvalgono di una segretaria non devono pagare l’Imposta regionale sulle attività produttive (Irap). Lo ha affermato nei giorni scorsi la Corte di Cassazione, che con la sentenza 9451/2016 si è po…autonoma organizzazione. L’Irap, infatti, si paga solo in presenza di autonoma organizzazione. Ma come si fa a rilevarla? La giurisprudenza non è unanime e ha dato spesso risposte diverse sul concetto di autonoma organizzazione. In questo caso i giudici hanno aderito all’i…

     

    (Fonte: Edilportale.com)

  • LAUREA PROFESSIONALIZZANTE

    Periti, dal 2017 la laurea professionalizzante

    Entro il 2025 il sistema produttivo italiano avrà bisogno di oltre due milioni di professionisti tecnici di livello intermedio. Che però nessuno si è preoccupato di formare. Da questo punto di vista la riforma universitaria, con l'introduzione del tr…

     

    (Fonte: Italiaoggi.it)

  • REDDITO PROFESSIONALE

    Ingegneri: in discesa i redditi professionali

    Per il mondo dell'ingegneria si profila una crisi del reddito piuttosto preoccupante.

     

    Secondo l'analisi del Centro Studi del Consiglio Nazionale Ingegneri, la situazione appare alquanto precaria. Se è il 27% dei liberi professionisti fino a 35 anni ad avere registrato la flessione del fatturato lo scorso anno, tale percentuale sale spaventosamente al 56,2% tra gli ultracinquantacinquenni. Nel compless…

     

    (Fonte: Lavoripubblici.it)

  • ARCHITETTI

    Architetti sempre più specializzati ma ancora schiacciati dalla crisi

    Una professione, quella di architetto, ancora schiacciata dalla crisi, nonostante il 2015 sia stato un anno importante per l’economia italiana e per il settore delle costruzioni che ha mostrato i primi, anche se modesti, segnali di ripresa. Con il risultato di spingere gli architetti italiani sempre più verso una magg…E’ questo lo scenario tracciato dalla V edizione dell’Osservatorio sulla professione di Architetto promosso dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori in collaborazione con il Cresme.

     

    Come conseguenza di questo scenario stanno decisamente mutando i modelli organizzativi degli studi professionali che si stanno evolvendo verso una dimensione di maggiore interdisciplinarità; facendo riferimento al coworking, ovvero la condivisione de…

     

    I dati dell’Osservatorio confermano, in questa V edizione, alcuni dei trend più significativi che riguardano gli oltre 154 mila architetti italiani. Nello specifico, continua il rallentamento della crescita degli iscritti agli Ordini provinciali; sce…

     

    (Fonte: Lavoripubblici.it)

Contattaci
Accedi alla piattaforma
ACCEDI ALLA NOSTRA PIATTAFORMA E-LEARNING

Rimani aggiornato sulle nostre offerte